DIDATTICA

schede operative per la didattica nella scuola primaria

Giorni a scuola

150 150 Silvia Ferrari

Come ogni anno settembre è tornato

che novità stavolta ha portato?

Tanto entusiasmo per ripartire

e giorni a scuola  da riscoprire.

 

Ci sia attenzione per la sicurezza

giochi e colori ma tanta fermezza,

ad ogni età è bello imparare

quel  che di nuovo ci fa migliorare.

 

Dentro le aule ogni esperienza

s’ intreccerà con storia e scienza,

poi uno sguardo al mondo intero

tutti richiama a un dovere sincero.

 

L’augurio quindi per questa scuola

non può esser certo una cosa sola,

ma l’ equilibrio di amore e saggezza

per trasformarsi in vera bellezza.

 

Belli gli alunni e gli insegnanti

che  volgeranno il pensiero avanti,

per innovare e insieme  capire

di stare uniti  per costruire.

 

La  scuola diventi in ogni esperienza

vita, saggezza,  futuro e speranza.

Non manchino mai l’affetto e l’amore,

buon anno scolastico con tutto il cuore!

 

 

 

Ciao amici della classe quinta

150 150 Silvia Ferrari

Cari bambini sono la scuola

colei che da anni vi consola,

siete arrivati molto piccini

timidi, allegri, belli e carini.

 

Vi ho visto crescere con allegria

siamo stati qui in compagnia,

tanti argomenti avete studiato

un po’ di tutto avete imparato.

 

Mi raccomando abbiate cura

di ogni esperienza passata e futura,

così la fortuna ed il coraggio

vi allieteranno nel nuovo viaggio.

 

Voi a settembre distanti sarete

un’altra scuola conoscerete,

nei vostri cuori io resterò

e per sempre vi ricorderò!

 

 

 

 

 

L’ultimo giorno di scuola

150 150 Silvia Ferrari

L’ultimo giorno di scuola è arrivato

sembra passato tutto d’un fiato,

tanta attenzione per la sicurezza

ma niente abbracci né una carezza.

 

Anche distanti abbiamo imparato

che stare insieme è il dono più amato,

tanti gli sguardi con tenerezza

tra mille dubbi e  nessuna certezza.

 

Cogliamo i giorni dell’anno passato

perché preziosi ci hanno insegnato

che con tenacia e delicatezza

la vita a scuola è una vera bellezza.

 

Ora tra pianti e un sorriso ammaccato

ringrazio per tutto  il tempo donato,

crescere è vivere con la sapienza

di rinnovare ogni bella esperienza.

 

Lascio un abbraccio e un bacio schioccato

a questo anno ormai terminato,

niente più lacrime e via la tristezza

ma solo vacanze e spensieratezza!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Verbi per creare !

150 150 Silvia Ferrari

Per ogni verbo scrivi il modo e il tempo  poi scegline 10 e scrivi le frasi che ti piacciono di più ! 


SPLENDEVA
CHE IO SIA STATO
IO ERO STATO
SCRIVERESTI
IO AVREI AVUTO
IO AVEVO PARLATO
È PARTITO
DORME
VAI!
IO HO AVUTO
NOI ERAVAMO
IO PARLO
HAI AVUTO
IO EBBI
HA
IO AVRO’ CREDUTO
CHE IO FOSSI
IO AVEVO
CHE TU AVESSI
IO AVEVO MANGIATO
EGLI AVREBBE CREDUTO

Quale verbo servirà?

150 150 Silvia Ferrari

 

1) Domani ……… la carbonara.

2) L’anno prossimo   ………    in quarta.

3) Noi    ……….    una gita al mare.

4)  Ieri sera      …..,,,,,,,,,   il tramonto.

5)  Domani alle 10:00 ……..  volare un aquilone.

6)  Tempo fa ……….   l’arcobaleno.

7)  Ora    ……….  in giardino con i miei fratellini.

8) Ieri sera …………    un panino.

9) La mia squadra tra due anni ……….  il campionato.

10)  La mamma ………. i vestiti.

11) Oggi …………   al parco.

12)  Domani Maria   ……….   un libro.

13) Nel mese di giugno ……  la scuola.

14)  Tanto tempo fa  ……….   un giro in bicicletta.

15)  Il gatto   ………     sul tetto e ……….  da lontano il suo amico Gino.

Dettato Una passeggiata divertente

150 150 Silvia Ferrari

 

 

Ieri pomeriggio sono andata a fare una passeggiata tra i campi del mio paese.

Il sole illuminava la strada, i ciuffi d’erba e i fiorellini. Pensavo che fosse già estate perchè faceva caldo.

Mi sono fermata sul bordo della strada e ho visto alcuni fiori gialli molto profumati.

Li ho raccolti per portare un piccolo e grazioso mazzolino alla mamma.

Che belli! Ecco alcuni amici, abbiamo ripreso il giro e poi ci siamo fermati ad ammirare la bellezza della natura: alcuni alberi erano maestosi e forti, sembrava che avessero lunghi capelli ricci.

Sono tornata a casa felicissima,ho regalato i fiori alla mamma, li ha messi in un vaso con l’acqua,  ho cenato con un piatto gustosissimo e sono andata a dormire tranquilla e beata.

 

Secondo te … che cosa avrà mangiato la protagonista del racconto?  

 

Ora analizza il testo: sottolinea le parti del racconto con i colori indicati.

Legenda:

Articoli determinativi= blu

Articoli indeterminativi =azzurro

Verbi= verde

Nomi= arancione

Aggettivi= rosa

Preposizioni=viola

Pronomi=marrone

Congiunzioni= giallo

 

Ora prova tu …

  • Inventa un breve racconto (massimo cinque frasi) poi svolgi l’analisi grammaticale usando i colori della legenda.
  • Poi  immagina di essere in compagnia della protagonista e realizza un disegno raffigurando il paesaggio.Puoi usare una tecnica a tuo piacere …
  • Cerca una musica che secondo te si abbina al paesaggio, a un giro con gli amici, alla campagna, poi ascoltala mentre disegni e scrivi il titolo sul foglio della tua creazione. 

 

Buon lavoro e buon divertimento!

 

 

 

Dettato   Una casa strana ma strana

150 150 Silvia Ferrari

 

 

La settimana scorsa ho cambiato casa, sono andato a vivere sotto le radici di un grande albero.

Il posto è molto bello, ci sono ruscelli di latte e sui prati crescono fiori di cioccolato.

La mia casa è vicino al punto in cui il ruscello forma una curva, c’è un ponte fatto di ossa di dinosauro.

Nel mio giardino ci sono quattro alberi a forma di lecca lecca e cinquanta gradini portano all’ingresso della mia casa.

È grande, rotonda, elettrica e la sposto con il telecomando.

La cucina è composta da alcune tartarughe gialle, il divano è ricoperto con foglie colorate e per arrivare nella mia camera devo arrampicarmi su una liana. Il letto è un grande forno, che si scalda se fa freddo, l’armadio è la bocca di un leone.

C’è un calendario che indica l’anno 1999, ma che cosa sta succedendo?

Eccomi nel mio soffice lettino, per fortuna ho solo sognato quella casa strana ma strana!

 

Ora trova i verbi e sottolineali di verde, trova i nomi e sottolineali di rosso e gli articoli determinativi e indeterminativi di viola.

Infine divertiti a disegnare questa strana casa!

L’uomo dei suoni onomatopeici

150 150 Silvia Ferrari

C’era una volta un uomo che girava per il mondo con il suo camper brum brum.

Ogni giorno faceva un lavoro diverso:

il lunedì costruiva case con il suo martello TUM TUM. 

Il martedì aggiustava i tacchi delle scarpe tac tac.

Il mercoledì pescava con la sua canna e l’amo nelle acque del lago splash splash!

Il giovedì faceva il dottore e sentiva il battito del cuore dum dum.

Il venerdì cercava fossili tra le rocce sgrrr sgrrr.

Il sabato andava a caccia con il suo grande fucile pum pum.

La domenica si riposava, dormiva fino a tardi grrr grrr  e quando si svegliava beveva una tazza di latte con il cioccolato glu glu glu.  

Il lunedì riprendeva il lavoro felice e contento, saliva sul suo camper e si fermava in un altro posto frr frr frr .

 

 

Tanti articoli

150 150 Silvia Ferrari

Determinativi, indeterminativi, partitivi.

Completa le frasi con gli articoli adatti

1) ……giorno ho visto ….. squalo.

2) …..mio amico ha ……. palla.

3) Vuoi ……. cioccolato?

4) A casa mia c’è ……pane.

5) ……  mia mamma  si chiama Lisa.

6) Io ho …… amici.

7) …..mie amiche sono belle.

8) A casa ho ……caramelle.

9) Mangio spesso …….panini.

10) In cielo vedo …… aquiloni.

11) Nel giardino ho ……. albero  di mele.

12) Ho visto ….. aquila.

13) Chiudo …..pacchetti con ……. spago.

14) D’inverno spesso bevo ……cioccolata calda.

15) Io ho ….. fratellino che ha …… anno.

16) ……zio di Lorenzo abita in Sicilia.

17) …. figlia di mia zia si chiama Tatiana.

18) Vuoi ….. uva ?

19) Ho …..  nuovo astuccio rosso.

20) …… alunni di classe terza sono …. veri campioni!

Educazione civica

150 150 Silvia Ferrari

C’è una parola molto importante

per tutti quanti è strabiliante:

EDUCAZIONE che poi vuol dire

portar rispetto e saper capire.

 

La gentilezza verso la gente

ed il rispetto per l’AMBIENTE,

se in modo civile noi agiremo

sempre felici insieme saremo.

 

Ad aiutarci tanti STRUMENTI

smartphone, computer son divertenti,

a casa e a scuola la tecnologia

tutto trasforma con allegria!