Classe V

I colori dei tulipani

150 150 Silvia Ferrari

La primavera regala colori, emozioni, segna la rinascita, la fioritura della natura e dell’anima!

Ogni colore è associato a un messaggio motivante e incoraggiante. I tulipani realizzati con origami, possano riempire la vita di novità ed energia.

Scegli il colore, realizzane alcuni  e dopo averli  confezionati, donali a chi vuoi.

Buona primavera!

 

Rosso – “La forza”
La volontà di tentare e provare ti accompagni per tutta la vita fino a raggiungere i tuoi obiettivi.

Giallo – “La luminosità”
Ogni giorno sia una buona occasione per dare luce e valore alle tue esperienze.

Azzurro – “La calma”
Con la calma otterrai ciò che desideri, agisci  senza fretta,  pensa, rifletti, aspetta e tutto si sistemerà o accadrà …

Lilla – L’armonia”
Trova sempre il modo di bilanciare i sentimenti contrastanti. Solo così ci sarà armonia nella tua vita e ogni giornata sarà serena.

Verde – “La freschezza”
Ci siano sempre per te idee e comportamenti leali e leggeri per vivere con freschezza ogni momento.

Blu – “La profondità”
Prova a far emergere dal profondo del tuo cuore i sentimenti più nascosti e vedrai che bellezza!

Arancione – “La creatività”
Vivi ogni momento con creatività, per trasformare ciò che vivi in gioia personalizzando le tue giornate e rendendole speciali con le persone che ami.

Viola – “Il coraggio”
Per combattere le paure e per portare cambiamenti  serve il coraggio, cercalo, tienilo nel tuo cuore e manifestalo nelle tue azioni.

Bianco – “L’accoglienza”
Porgi la mano a chi arriva, a chi hai vicino, a chi ha bisogno di aiuto e accogli accettando tutti così come sono.

Rosa – “La Bellezza”
Ricorda sempre di apprezzare la tua bellezza dentro e fuori, la bellezza negli altri e la bellezza del mondo.


 

150 150 Silvia Ferrari

 

 FORMA ATTIVA:   

IL SOGGETTO COMPIE L’AZIONE ( Il gatto mangia la mela –  il gatto SOGG / mangia = PV / la mela = c oggetto)

 

FORMA PASSIVA:

 L’AZIONE VIENE SUBITA DAL SOGGETTO ( La mela è mangiata dal gatto – la mela = SOGG / è mangiata = PV / dal gatto= compl. d’agente)

 

FORMA RIFLESSIVA:

L’AZIONE CADE SUL SOGGETTO CHE LA COMPIE – nella frase ci sono le particelle pronominali:
MI – TI – CI – VI

 

 

Per fare una festa

150 150 Silvia Ferrari

Per fare una festa di Carnevale

ci vuole un inizio ed un ………….

Per fare una festa ci vuole allegria

e un grande sorriso ……………….

 

Per fare una festa con balli e ………….

ci vogliono ………… e tante emozioni.

Per fare una festa con travestimenti

ci vogliono ………………………………..

 

Per fare una festa che sia divertente

ci vuole ……………….……………………

Per fare una festa ci voglion ………

e mangeremo  …………………………

 

Per fare una festa ci vuole allegria

ed ogni maschera …………………..

per fare una festa di Carnevale

……………………………………………

 


 

Oggi non riesco proprio a completare la poesia, mi serve il tuo aiuto.

Completa con le parole in rima baciata, osserva il testo, un verso si ripete sempre. Qual è?

Come si chiama la figura retorica usata in questa poesia?

Buon lavoro e buon divertimento!

Il nome

150 150 Silvia Ferrari

Ecco la mappa del nome. Seguendo le indicazioni, gioca in classe a scrivere tanti nomi, poi componi insieme a loro un cartellone.

Buona creatività!

il nome

Il testo descrittivo

150 150 Silvia Ferrari

Con l’aiuto della mappa, scrivi un testo descrittivo e arricchisci con aggettivi!

 

Ricordo – percorso giornata della memoria

150 150 Silvia Ferrari


Insieme ai bambini, ai ragazzi, leggere e commentare la poesia;

scrivere su un foglio le parole che colpiscono e trovare significato storico e collegamenti;

realizzare un campo, con due parti: una dedicata agli uomini e alle donne del ricordo, in quel lontano freddo inverno, una parte dedicata alla condizione degli uomini e donne oggi;

preparare un cartellone con  alcune riflessioni rispetto allo sterminio degli ebrei e ai comportamenti  che oggi possono essere definiti di discriminazione.

 

 

La pecorella rossa da colorare

150 150 Silvia Ferrari

Leggi la storia La pecorella rossa, poi scarica QUI l’illustrazione realizzata da Simona Aiolfi  da colorare:

La pecorella rossa da colorare

 

Buon Natale!

 

 

Verbi più …

150 150 Silvia Ferrari

Completa la tabella con modo e tempo mancante

 

VOCE VERBALE

 

MODO TEMPO
Io ho camminato indicativo
 

Che io avessi

 

Congiuntivo

 

Mangiate!

 

Presente

 

Io partirei

 

condizionale

 

Noi avemmo cantato

 

Indicativo

Che egli abbia detto

 

 

congiuntivo

 

Passato

 

Voi compravate

 

Tu porterai

 

Futuro semplice

Noi

Nuotiamo

 

Indicativo

Che tu abbia creduto  Passato
Noi leggemmo

 

Indicativo
 

Credente

 

Participio

 

Presente

 

Aprire

 

Presente

 

Egli aveva guidato

 

Indicativo

Che voi aveste visto  

Trapassato

 

Tu avresti sentito

 

condizionale

 

Egli sarà stato

 

Futuro anteriore

 

Che io sia

 

Congiuntivo

 

Credendo

 

Gerundio

Essi avranno studiato  

Futuro anteriore

 

Che io parlassi

 

Congiuntivo

 

imperfetto

 

Io giocherei

 

Condizionale

 

Giorni a scuola

150 150 Silvia Ferrari

Come ogni anno settembre è tornato

che novità stavolta ha portato?

Tanto entusiasmo per ripartire

e giorni a scuola  da riscoprire.

 

Ci sia attenzione per la sicurezza

giochi e colori ma tanta fermezza,

ad ogni età è bello imparare

quel  che di nuovo ci fa migliorare.

 

Dentro le aule ogni esperienza

s’ intreccerà con storia e scienza,

poi uno sguardo al mondo intero

tutti richiama a un dovere sincero.

 

L’augurio quindi per questa scuola

non può esser certo una cosa sola,

ma l’ equilibrio di amore e saggezza

per trasformarsi in vera bellezza.

 

Belli gli alunni e gli insegnanti

che  volgeranno il pensiero avanti,

per innovare e insieme  capire

di stare uniti  per costruire.

 

La  scuola diventi in ogni esperienza

vita, saggezza,  futuro e speranza.

Non manchino mai l’affetto e l’amore,

buon anno scolastico con tutto il cuore!

 

 

 

Ciao amici della classe quinta

150 150 Silvia Ferrari

Cari bambini sono la scuola

colei che da anni vi consola,

siete arrivati molto piccini

timidi, allegri, belli e carini.

 

Vi ho visto crescere con allegria

siamo stati qui in compagnia,

tanti argomenti avete studiato

un po’ di tutto avete imparato.

 

Mi raccomando abbiate cura

di ogni esperienza passata e futura,

così la fortuna ed il coraggio

vi allieteranno nel nuovo viaggio.

 

Voi a settembre distanti sarete

un’altra scuola conoscerete,

nei vostri cuori io resterò

e per sempre vi ricorderò!