Classe II

Scheda didattica – Parole salate

150 150 Silvia Ferrari

I bimbi si divertiranno a cancellare le parole intruse e … a cercare tante rime!

Scarica la scheda per le classi 2 e 3

 

Parole salate

Scheda didattica – Partenza

150 150 Silvia Ferrari

Scheda da scaricare  classe 1 /2

 

Partenza

Il singhiozzo giramondo

150 150 Silvia Ferrari

Un singhiozzo giramondo

occhi verdi, ciuffo biondo

ha bussato un lunedì

e voleva viver qui.

 

Non sta fermo, tutto tocca

martedì è saltato in bocca.

Mercoledì  voglio cacciarlo

ma saltella se io parlo …

 

Giovedì acqua sorseggio

e purtroppo è sempre peggio!

Venerdì  anch’io saltello

e arrivo al mio cancello.

 

Quindi sabato  ho pensato

di portarlo sul mercato,

così stanco lui sarà

e una tregua mi darà.

 

Poi  domenica alle otto

l’ho trovato sotto il letto,

il singhiozzo tondo tondo

è partito per il mondo.

 

 

Il fiore dell’amicizia

150 150 Silvia Ferrari

Ecco una semplice attività da proporre i primi giorni di scuola, al rientro dalle vacanze estive, come momento di accoglienza.☀️

Il fiore dell’amicizia

1) Ritagliare dei petali colorati e chiedere ai bambini e alle bambine di scrivere la prima parola a cui pensano se si parla di amicizia. 💝

2) Disegnare e ritagliare un grande seme e a turno completare il fiore incollando i petali. 🌸

3) Condividere emozioni e sentimenti legati alla parola scelta. Appuntare su un taccuino i propri e possibilmente quelli degli altri. 📒

4) Appendere il fiore in classe in modo che sai bene visibile e sprigioni quell’energia positiva in grado di dare valore a chi lo guarderà 🌺

L’attività può avere delle varianti e può essere usata in altri momenti dell’anno scolastico. Ad esempio il fiore può diventare della gentilezza, della creatività e altro ancora. 🌈

I bimbi che non sanno scrivere, potranno dire la parola all’insegnante che scriverà sul petalo. ✏️ 💚

 

Gli articoli

150 150 Silvia Ferrari

Determinativi, indeterminativi, partitivi.

Completa le frasi 

 

1) ……giorno ho visto ….  squalo.


2) …..mio amico ha ….. palla.

3) Vuoi …..cioccolato?

4) A casa mia c’è …. pane.

5) ….mia amica si chiama Lisa.

6) Io ho ….. amici.

7) Lmie amiche sono belle.

8) A casa ho delle caramelle.

9) Mangio spesso i panini.

10) In cielo vedo gli aquiloni.

11) Nel giardino ho l’albero di mele.

12) Ho visto un’aquila.

13) Chiudo i pacchetti con dello spago.

14) spesso bevo della cioccolata calda.

15) Io ho un fratellino, si chiama Marco e ha un anno.

16) Lo zio di Lorenzo abita in Sicilia.

17) L’amica di mia zia si chiama Tatiana.

18) Vuoi dell’uva?

19) Io ho un astuccio rosso.

20) Gli alunni di classe terza sono dei veri campioni!

La pecorella rossa da colorare

150 150 Silvia Ferrari

Leggi la storia La pecorella rossa, poi scarica QUI l’illustrazione realizzata da Simona Aiolfi  da colorare:

La pecorella rossa da colorare

 

Buon Natale!

 

 

L’uomo dei suoni onomatopeici

150 150 Silvia Ferrari

C’era una volta un uomo che girava per il mondo con il suo camper brum brum.

Ogni giorno faceva un lavoro diverso:

il lunedì costruiva case con il suo martello TUM TUM. 

Il martedì aggiustava i tacchi delle scarpe tac tac.

Il mercoledì pescava con la sua canna e l’amo nelle acque del lago splash splash!

Il giovedì faceva il dottore e sentiva il battito del cuore dum dum.

Il venerdì cercava fossili tra le rocce sgrrr sgrrr.

Il sabato andava a caccia con il suo grande fucile pum pum.

La domenica si riposava, dormiva fino a tardi grrr grrr  e quando si svegliava beveva una tazza di latte con il cioccolato glu glu glu.  

Il lunedì riprendeva il lavoro felice e contento, saliva sul suo camper e si fermava in un altro posto frr frr frr .

 

 

Educazione civica

150 150 Silvia Ferrari

C’è una parola molto importante

per tutti quanti è strabiliante:

EDUCAZIONE che poi vuol dire

portar rispetto e saper capire.

 

La gentilezza verso la gente

ed il rispetto per l’AMBIENTE,

se in modo civile noi agiremo

sempre felici insieme saremo.

 

Ad aiutarci tanti STRUMENTI

smartphone, computer son divertenti,

a casa e a scuola la tecnologia

tutto trasforma con allegria!

 

 

 

Settembre a scuola

150 150 Silvia Ferrari

Settembre è tornato dalle vacanze

e piano piano ritorna a  scuola

si aggira lento tra mille stanze

cercando affetto, una parola…

Dovrà prestare molta attenzione

c’è la distanza da rispettare

ai suoi amici darà un bacione

ma da lontano, senza rischiare.

Mesi passati a parlar di scuola

tanta la voglia  di cominciare,

forza , partiamo, il tempo vola

nuove esperienze da generare.

E gli studenti grandi o piccini

dimostreranno impegno e valore,

non più lontani, ma non vicini

staranno insieme per molte ore.

È una fortuna che gli insegnanti

per cui ci vuole molto rispetto,

abbiano  a cuore i loro studenti

e a loro volgano  tanto affetto.

Caro Settembre, sai che faremo?

Torniamo  in classe senza timori,

con il buon senso riprenderemo

per costruire sopra gli errori.

La nostra scuola non può mancare

e rinnovata guarderà avanti,

ogni studente vuol ritrovare

compagni, amici ed insegnanti.

L’anno scolastico lieto sia

e che non manchi mai un sorriso,

la scuola è il luogo in cui la magia

tutto trasforma in un paradiso.

La nostra scuola

150 150 Silvia Ferrari

Siamo arrivati alla fine dell’anno

e c’è qualcosa che tutti ben sanno

In questi mesi la scuola è cambiata

strana e diversa da come è iniziata.

Giunti alla fine di questo percorso

ora il bilancio del tempo trascorso

porta a noi tutti un sasso nel cuore

che pesa più di ottomila parole.

Niente più abbracci e niente bacioni

ma dallo schermo cantiamo canzoni,

molte le lacrime e tanta emozione

ora compaiono per l’occasione.

Di questi mesi è mancato l’affetto

ogni momento, lezione o progetto.

Sono mancate le belle risate

che nella classe  son le più  amate.

Abbiamo avuto coraggio e  pazienza

in questa  didattica d’emergenza

e la distanza non ci ha allontanato

perché una traccia di noi ha lasciato.

Con entusiasmo ripartiremo

tutti a settembre a scuola saremo

dove ci aspettano dei cambiamenti

ma noi saremo  tutti contenti.

Alunni, insegnanti e genitori

sperano che questa scuola  migliori

questa esperienza forse è servita

ad apprezzare di nuovo la vita.

Ora il riposo in famiglia  ci aspetta

staremo insieme ma senza fretta

poi uniremo  le menti e il cuore

per costruire un futuro migliore.