POESIE

Beatrice la fenice

150 150 Silvia Ferrari

Quando vien la notte nera

che sia inverno o primavera

volan piume colorate

tra piramidi infuocate.

 

Son le piume di Beatrice

una splendida fenice

che rinasce colorata

dalla cenere bruciata.

 

La leggenda dal passato

questo uccello ci ha donato

primi furono gli egizi

a scoprire gli artifizi.

 

Collo lungo color oro

corpo rosso che io adoro,

coda azzurra, piume rosa

su un bel ramo lei si posa.

 

Di mattina la fenice

vola libera e felice

mangia cibo prelibato

parla con il vicinato.

 

Al tramonto poi Beatrice

sta nell’acqua come attrice

brucia in mezzo al fuoco ardente

ma rinasce più splendente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giorni a scuola

150 150 Silvia Ferrari

Come ogni anno settembre è tornato

che novità stavolta ha portato?

Tanto entusiasmo per ripartire

e giorni a scuola  da riscoprire.

 

Ci sia attenzione per la sicurezza

giochi e colori ma tanta fermezza,

ad ogni età è bello imparare

quel  che di nuovo ci fa migliorare.

 

Dentro le aule ogni esperienza

s’ intreccerà con storia e scienza,

poi uno sguardo al mondo intero

tutti richiama a un dovere sincero.

 

L’augurio quindi per questa scuola

non può esser certo una cosa sola,

ma l’ equilibrio di amore e saggezza

per trasformarsi in vera bellezza.

 

Belli gli alunni e gli insegnanti

che  volgeranno il pensiero avanti,

per innovare e insieme  capire

di stare uniti  per costruire.

 

La  scuola diventi in ogni esperienza

vita, saggezza,  futuro e speranza.

Non manchino mai l’affetto e l’amore,

buon anno scolastico con tutto il cuore!

 

 

 

Cosa nasconde il tuo manto?

150 150 Silvia Ferrari

Il tuo manto color della notte

tiene chiuse le mille e più porte,

che si affacciano al mondo moderno

ma che tu, donna, tieni all’interno.

 

Il tuo manto color della notte

custodisce le bambole rotte

di un’infanzia negata e smarrita

che è lontana da come è la vita.

 

Il tuo manto color della notte

che nasconde gli insulti e le botte,

dovrà essere presto tagliato

e il tuo corpo così rinnovato.

 

Il tuo manto color della notte

ora è il simbolo di molte lotte,

e le donne che han la libertà

per te sperano la dignità.

 

Il tuo manto color della notte

si trasformi in un telo che a fette,

faccia uscire la pura bellezza

di te, donna, e la  tua freschezza.

 

Il tuo manto color della notte

chiuderei nella più  buia botte

così a vivere potrai tornare

e i colori del mondo ammirare.

Estate in città

150 150 Silvia Ferrari

Giorni assolati in paesi e città

tanti i colori che brillan qua e là,

iniziative per grandi e piccini

tra giochi d’acqua e freschi spuntini.

 

Per tutti è tempo di riposare

si fermi un momento chi è a lavorare!

Se non si parte per luoghi lontani

libera uscita ai momenti più strani.

 

Tanti  bambini sono impegnati

a divertisti e correr sui prati,

altri con giri in bicicletta

scoprono l’arte di non aver fretta.

 

Adulti e ragazzi  posson pensare

a come potersi organizzare

per render l’estate in paesi e città

sempre in attesa di novità.

Estate in montagna

150 150 Silvia Ferrari

Amo l’estate al fresco sui monti

tra passeggiate e corse sui ponti,

dolce il mattino ma fresca la sera

ecco  l’estate in cui tutto si avvera.

 

Boschi coperti di funghi e di more

foglie stellate o a forma di cuore,

case di legno con fate e folletti

lunghi sentieri sovrastano i tetti.

 

Acque argentate in molti ruscelli

fiori e animali sempre più belli,

poi tra le vette che toccano il cielo

passan le nuvole senza alcun velo.

 

Io mi rilasso, son molto  felice

ascolto il cuore e ciò che mi  dice:

gioia, speranza, riposo e armonia

l’estate in montagna è vera magia!

Estate al mare

150 150 Silvia Ferrari

Tempo d’estate e di vacanze

tante valigie in tutte le stanze,

formine, palette, sabbia e secchiello

io mi diverto e faccio un castello.


Faccio un castello con la famiglia

tre torri grandi e una conchiglia,

scavo un fossato e aspetto le onde

che riempion d’acqua  buche profonde.


Buche profonde come il bel mare

che starei ore ad ammirare,

ma non resisto e faccio un bel tuffo

nel blu dell’acqua dimentico tutto.

Dimentico tutto e gioco felice

ascolto quel che il cuore mi dice:

l’estate porta gioia infinita

viva la spiaggia, il sole e la vita!

L’ultimo giorno di scuola

150 150 Silvia Ferrari

L’ultimo giorno di scuola è arrivato

sembra passato tutto d’un fiato,

tanta attenzione per la sicurezza

ma niente abbracci né una carezza.

 

Anche distanti abbiamo imparato

che stare insieme è il dono più amato,

tanti gli sguardi con tenerezza

tra mille dubbi e  nessuna certezza.

 

Cogliamo i giorni dell’anno passato

perché preziosi ci hanno insegnato

che con tenacia e delicatezza

la vita a scuola è una vera bellezza.

 

Ora tra pianti e un sorriso ammaccato

ringrazio per tutto  il tempo donato,

crescere è vivere con la sapienza

di rinnovare ogni bella esperienza.

 

Lascio un abbraccio e un bacio schioccato

a questo anno ormai terminato,

niente più lacrime e via la tristezza

ma solo vacanze e spensieratezza!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il cielo di panna montata

150 150 Silvia Ferrari

Il cielo di panna montata,

è apparso con candide nubi

e l’anima si è trasformata

da triste a felici tripudi.

 

Tra gli alberi e i dolci sorrisi,

nel blu di una calda giornata

osservano e ammirano i visi

il cielo di panna montata.

 

Scompare così la tristezza,

ritorna soltanto allegria

e nella sua delicatezza

il cielo mi sembra poesia.

 

Bambini e ragazzi guardate,

il cielo è di panna montata.

Tra studio, matite e  risate

per  tutti sia lieta giornata!

 

 

 

 

 

 

 

 

La mamma sempre

150 150 Silvia Ferrari

Lo sguardo intenso sul suo bel viso

un buon profumo che avvolge il giorno

la mamma sempre con il sorriso

illumina tutto ciò che sta intorno.

 

Dona la vita, mi tiene per mano

lei mi accompagna in ogni momento

la mamma sempre mi porta lontano

e nel mio cuore fiducia sento.

 

Unica al mondo sa regalare

tante emozioni e fatti  vissuti,

la mamma sempre sa valorizzare

doni  e risorse dei figli avuti.

 

Che sia vicina oppure distante

la mamma sempre resta nel cuore,

la sua presenza in ogni istante

è colma di un infinito amore.

 

E questo è immenso, incondizionato

la mamma sempre è un porto sicuro,

il mio rifugio presente e passato

dentro i suoi occhi si specchia il futuro.

 

Grazie per quello che ho ricevuto:

affetto, salute e ali di fata,

la mamma sempre con gesto arguto

sa rallegrare ogni giornata.

 

Tra  il grande amore e la dedizione

ci sono   passione e complicità,

la mamma sempre presta attenzione  

 con energia e disponibilità.  

 

Con un abbraccio caldo e sincero

la mamma sempre mostra coraggio,

il tempo scorre e senza mistero

lei non risparmia un consiglio saggio.

 

Tra le parole di una poesia

la  mamma sempre si fa trovare

 subito appare una  grande magia

perché è la mamma … tutto può fare!

 

 

 

 

 

Un luogo magico … la biblioteca

150 150 Silvia Ferrari

Dopo anni di scrittura

che sia gioco oppur bravura

il mio libro ho presentato

in un luogo molto amato.

 

Una bella biblioteca

per cultura ci si reca,

per scoprir di personaggi

nuovi, antichi, furbi o saggi.

 

Con un libro puoi volare,

poi ballare o immaginare

ed usar mille colori

per scaldare tutti i cuori.

 

Il mio libro ha regalato

un messaggio inaspettato:

non ci serve un parolone

basta aver l’educazione!

 

Meglio stare con gli amici

per sentirsi più felici

e se poi c’è un’ingiustizia

si risolve con letizia.

 

Questi son gli insegnamenti

che ci rendono contenti

e se in biblioteca andrai

il mio libro troverai …