Varie

Benvenuto ( ad un bimbo appena nato)

150 150 Silvia Ferrari

Benvenuto piccolino  in mezzo a noi

tanti auguri alla mamma e a tutti voi,

questa nascita altra gioia porterà

tutto il mondo scoppia di felicità.

 

Molto presto il mondo conoscerai

e di certo non ti annoierai

avrai sempre amore e gioia da scoprire

e  una casa dove vivere e dormire.

 

Benvenuto in questa vita piccolino,

ti accogliamo, dolce bimbo cucciolino

un abbraccio e un bacione noi ti diamo

e ricorda che noi tutti già ti amiamo.

 

 

 

Educazione civica

150 150 Silvia Ferrari

C’è una parola molto importante

per tutti quanti è strabiliante:

EDUCAZIONE che poi vuol dire

portar rispetto e saper capire.

 

La gentilezza verso la gente

ed il rispetto per l’AMBIENTE,

se in modo civile noi agiremo

sempre felici insieme saremo.

 

Ad aiutarci tanti STRUMENTI

smartphone, computer son divertenti,

a casa e a scuola la tecnologia

tutto trasforma con allegria!

 

 

 

È arrivato il Carnevale!

150 150 Silvia Ferrari

È arrivato il Carnevale

giochi e canti, questo vale!

Tutti possono scherzare

e frittelle poi mangiare.

 

Pulcinella e Arlecchino

Colombina e Meneghino,

quattro amici in allegria

fanno ai bimbi compagnia.

 

Nel teatrino divertiti

con i trucchi ed i vestiti,

canti e balli sul finale

per il nostro Carnevale!

L’umore ballerino

150 150 Silvia Ferrari

Se mi sveglio di mattina

corro nella mia cucina

colazione faccio in fretta

con il latte e una barretta.

 

Andrò a scuola e son felice

è il mio umore che lo dice

se poi trovo un grande amico

gioco, canto e tutto dico.

 

Basta poi un gran dispetto

e l’umore è sotto il letto

perché e sempre ballerino

cambia spesso il suo faccino!

 

Un dono prezioso

150 150 Silvia Ferrari

C’è una goccia piccolina

tutta rossa, che carina,

la paura ha superato

e coraggio ha dimostrato.

 

Con le amiche si è riunita

per salvare un’altra vita

ha scoperto che donare

vuole dir sempre aiutare.

 

Con un dono assai prezioso

ogni giorno è favoloso

AVIS dona con il cuore

così scorre tanto amore.

 

 

 

La Gentilezza

150 150 Silvia Ferrari

Venne un dì la Gentilezza

sorridendo  salutò,

le rispose la tristezza

che le lacrime asciugò.

 

Con la solita eleganza

Gentilezza incominciò

a parlare di speranza

e anche il mondo si svegliò.

 

Quanti fiori, che bellezza

la tristezza se ne andò,

e con gioia Gentilezza

per le strade camminò.

 

Portò a tutti conoscenza

e i bei modi divulgò

prima l’arte, poi la scienza

tutti quanti contagiò.

 

Fu così che con pazienza

per il mondo lei viaggiò

regalando con sapienza

il suo dono  un altro po’…

Il compleanno

150 150 Silvia Ferrari

Cari bambini, è il mio compleanno

niente dolcetti per voi quest’anno

poche parole che escon dal cuore

per dare a tutti voi buonumore.

 

Il compleanno è un giorno speciale

anche se a tutti sembra normale,

vola nell’aria molta allegria

perché stupenda è la compagnia.

 

Quindi coraggio, festa facciamo

e tutti insieme adesso balliamo

grazie di cuore per l’emozione

ora il finale con una canzone …

 

 

 

Fantasia in poesia

150 150 Silvia Ferrari

Questa mia breve, strana poesia

è la più insolita che ci sia,

parla di tutto o forse di niente

parla di ciò che pensa la gente.

 

Ci son parole in rima baciata

che danno senso alla giornata,

sì, la poesia è proprio questo

la fantasia farà tutto il resto.

 

Così mangiando pasta e polpette

tutte le rime saran perfette

conosceremo nuove parole

che gireranno in tutte le scuole.

 

Ma nelle scuole ci son bambini

che son preziosi più di zecchini

e sanno bene che la fantasia

è una stupenda e strana magia!

 

 

 

 

 

La pazienza

150 150 Silvia Ferrari

La pazienza mi chiamò

tutto il giorno mi aspettò

verso sera poveretta

scappò via in tutta fretta,

ma il mattino si pentì

e tornò di nuovo qui…

Finalmente mi trovò

e con calma mi parlò

io rimasi ad ascoltare

quel che avrei dovuto fare.

Diventammo grandi amici

e ora siamo più felici !

Poema preistorico

150 150 Silvia Ferrari

All’origine del mondo

nulla c’era sullo sfondo,

solo una gigante palla

rossa, arancio, verde e gialla.

 

Il Big Bang l’ha poi scoppiata

e la Terra si è formata,

Paleolitico è iniziato

e con lui anche l’uomo è nato.

 

Primo ominide scavato

fu di donnna ritrovato

lei sa correre e scappare

e col pollice afferrare.

 

Homo Habilis appare

lui che cosa potrà fare?

Con un po’ d’intelligenza

crea utensili da scienza.

 

Homo Erectus ha scoperto

l’elemento a cielo aperto:

caldo fuoco per scaldare

cucinare e illuminare.

 

L’homo Sapiens ha viaggiato

perché il clima era cambiato

prima  caccia e  poi cucina

grandi mucche o selvaggina.

 

Donne san cucir vestiti

con attrezzi più appuntiti,

nelle grotte che stupore

i disegni  ed il colore.

 

Col  Neolitico però

tutto quanto poi cambiò

pietra, ferro e la natura

regalò l’agricoltura.

 

Fu così che piano piano

prima il cranio poi la mano

l’uomo con l’evoluzione

migliorò la situazione.

 

Oggi tutti noi sappiamo

perchè a scuola lo studiamo,

tutti questi avvenimenti

ci hanno reso più sapienti!