E la fine?

E la fine?

150 150 Silvia Ferrari

TROVA IL FINALE A QUESTO RACCONTO

MAGO MATEMATICO

 

Vive solo perché tutti pensano sia un po’ pazzerello e i bambini si divertono a prenderlo in giro. Ha una buffa vasca da bagno che usa come pentolone e per mescolare le sue pozioni usa un rastrello!  Sotto la quercia del Bosco Beo, c’è un Mago strano ma strano vestito di piume. Si chiama Matematico perché si nutre di numeri! Sì, di numeri, lui prepara cibi a forma di numero e pensa di saper contare….

Quante risate fanno i bimbi che passano dal Bosco Beo e lo vedono mescolare i suoi intrugli. Matematico è felice perché le voci dei bimbi gli fanno compagnia e se  qualcuno si trova in difficoltà, è pronto a donare il suo aiuto. Un giorno tutti gli amici  di Alessandro erano tristi e preoccupati perché il bimbo  aveva perso il suo cagnolino. Da ormai tre giorni Linny non si trovava e Alessandro piangeva giorno e notte, non dormiva, non mangiava.  Il pianto era giunto a Bosco Beo, a casa di Mago Matematico che stava riposando sul suo letto di foglie. Senza perdere tempo, il Mago aveva preso il rastrello e…

Continua tu

 

Lascia una risposta