FATA DI NATALE

FATA DI NATALE

150 150 Silvia Ferrari

Immersi nell’oscurità di una grande città, vivevano felici tantissimi folletti, fate colorate e maghetti pazzerelli. Le loro case erano state costruite nel profondo della terra sotto la città, perché nessuno delle persone comuni voleva credere alla loro esistenza. Passavano le giornate vicino ad una sorgente che nasceva direttamente dal cielo e finiva nella fantasia di ogni bambino. Esisteva però una festa speciale che parlava proprio di queste  creature e per cercare di appartenere al loro mondo almeno per una notte, le persone comuni si mascheravano come loro. Per tutti i folletti, era la giusta occasione per uscire e passeggiare liberamente senza destar sospetto e per i loro figli era una gioia immensa….

Nell’anno 2018, durante quella festa accadde un fatto strano…..

Mentre tutti giocavano e scherzavano per le strade della città, mamma Follettola si accorse che il suo figlioletto era scomparso. Cercò e cercò ma non c’era più traccia di lui…Pochi minuti più tardi, si rese conto che anche mamma Fata e mamma Gnometta erano disperate perché non trovavano i loro bambini… “Si saranno nascosti per fare uno scherzo” suggerì Babbo d’Oro. A poco a poco si riunirono tutte le creature e stabilirono di cercare in ogni angolo, via o piazza della città. Avrebbero dovuto fare in fretta e ritrovare i bambini prima che il sole sorgesse all’orizzonte. Cercarono per ore ed ore…ma nulla e nulla ancora, fino a che il Maghetto Zorletto lanciò un segnale che indicava a tutti la strada per giungere nel posto in cui si trovava:

VIA del cielo ventitré… 

Accorsero senza perdere tempo e il Maghetto indicò col suo dito un punto. Si voltarono a guardare e videro che c’era una luce colorata che proveniva da una casa. Tutti si avvicinarono e ….

Oh che sorpresa!!

La luce che vedevano all’esterno era il riflesso di pareti gialle e rosse che si facevano catturare dall’armonia di …FATA  NATALINA…. amica dei bambini. Se ne stava seduta al centro della stanza, con una bacchetta magica che sprigionava brillantini ed era circondata da tutti i figlioletti delle creature. Faceva ripetere loro una formula magica che diceva così: “  Natale magico, sogno d’amore, gioia e pace in ogni cuore”. Tutti i bambini, toglievano gli abiti e indossavano i vestitini rossi che Fata Natalina dava loro in cambio di una promessa: avrebbero diffuso nella città e nel mondo quella formula magica e avrebbero condotto dalla Fata molti altri bambini.

Ogni volta che un bambino pronunciava la formula magica e indossava quei bei vestiti, Fata Natalina regalava un dolcetto a forma di Albero di Natale  e li lasciava tornare dai loro genitori certa che mai più l’avrebbero scordata ! Felici di aver ritrovato i bambini, maghetti fate e folletti di tutta la città, durante quella notte della vigilia di Natale, si riunirono in via del Cielo Ventitré e danzarono felici fino all’alba. Al mattino la magia di Fata Natalina entrò in ogni casa in ogni parte del mondo regalando a tutti quanti luci, canti e magiche sensazioni. Se  guardiamo in cielo la notte di Natale possiamo trovare  la stessa Fata che regala ai bambini vestiti bellissimi  rossi come quelli di Babbo Natale e forse chissà….magici come quelli della festa di tanto tempo fa!

Buon Natale!

Silvia Ferrari

 

 

 

 

Lascia una risposta