L’EDUCAZIONE A SCUOLA  OGGI , TRA FAMIGLIA E SOCIETA’

L’EDUCAZIONE A SCUOLA  OGGI , TRA FAMIGLIA E SOCIETA’

150 150 Silvia Ferrari

 

La scuola è il luogo  in cui il processo di crescita di un individuo si arricchisce ed insieme alla famiglia acquisisce nuove conoscenze da usare nelle diverse situazioni.

Ma anche la scuola oggi attraversa un momento di grande incertezza, tra la perdita di autorevolezza e la fatica a stare al passo con i tempi.

I bambini ed i ragazzi, in classe arrivano sempre accompagnati dai problemi delle loro famiglie o dalla loro solitudine.

L’utenza è cambiata, i ragazzi stranieri si mischiano alle nostre culture e tradizioni creando sicuramente arricchimento, ma talvolta disorientamento.

Grazie all’ultima riforma, si cerca di offrire una didattica innovativa, per competenze, dove a cambiare sono le metodologie per andare incontro al mondo dei ragazzi, il mondo in cui loro sono nati. A scuola non più solo contenuti, ma connessioni interdisciplinari ed interculturali.

Penso che sia necessario prima di tutto credere nel ruolo educativo degli insegnanti, a sostegno e guida in supporto alla famiglia.

Nella realtà in cui vivo e lavoro, ci sono famiglie con diverse caratteristiche e molti genitori hanno bisogno di un aiuto perché realmente sono disorientati, anche a  causa delle varie separazioni che si sono fatte strada nella nostra società rispetto al passato.

Insieme, noi insegnanti ci siamo imposti di riprendere la funzione educativa, nobile ruolo da tempo sommerso che non può essere trascurato. Ci siamo posti come obiettivo di essere fermi su alcuni principi morali, civili ed emotivi, per provare a riseminare ciò che è andato perduto.

Come un contadino che più volte attende il raccolto, con fiducia e speranza, anche noi aspetteremo di raccogliere i frutti dall’albero della vita, con perseveranza, passione e dignità.

Prendendo spunto da Don Milani, dovremmo intendere anche noi la parola come strumento di uguaglianza, per consentire ad ognuno di esprimere le proprie opinioni ed orientare l’educazione all’intelligenza, al gusto del bello, al sapere, al riscoprire i veri valori.

Sono fiduciosa, penso che si riuscirà a restituire all’educazione il posto che merita, in ogni aspetto, in ogni agenzia educativa.

La storia e la natura ci insegnano che tutto torna, proveremo allora ad assecondare i nostri ideali e scoprire un giorno di aver contribuito, anche solo per un pezzettino, a far fiorire l’albero della crescita umana.

 

Silvia Ferrari

Lascia una risposta